Dalla scuola...

Lettera alle famiglie degli iscritti alla Peratoner

Carissimi genitori

Stiamo ripartendo, ma non come vorremo, i problemi che noi come scuola dobbiamo risolvere per poter aprire in sicurezza sono tanti. Se permane lo stato attuale, e per ora non ci sono presupposti che cambi a breve, noi dobbiamo aprire con le attuali normative.

Queste indicazioni prevedono gruppi di bambini ridotti, 6-10 bambini per gruppo e spazi adeguati a questi gruppi, le stesse indicazioni prevedono che un bambino abbisogna di almeno 4 mq e questo è uno dei problemi che stiamo cercando di risolvere, problematiche non semplici da definire e risolvere, ma essendo un problema materiale e strutturale dovremo essere in grado di risolverlo.

Attualmente la scuola è composta da 6 sezioni per un totale di 151 bambini, se dobbiamo adottare le procedure previste, e dobbiamo, i conteggi sono presto fatti, 151 bambini diviso 9, questo è l’ipotetico numero dei bambini che si troverebbero nelle sezioni ridimensionate, porta ad un fabbisogno di 17 mini-sezioni, spazi che attualmente non esistono, o meglio esistono solo in minima parte.

Se noi non riusciamo ad attuare da subito parte dei lavori che erano programmati per il 2021 la recettività della nostra scuola sarà fortemente condizionata, l’apertura a giugno ci mette in difficoltà ma cercheremo di superarla.

L’attuazione di questi lavori che vista l’urgenza prevediamo di attuare appena possibile, ci permetterebbe di partire a giugno con un numero ridotto di bambini, mentre a settembre potremo prevedere di poter accogliere buona parte degli iscritti, ma le incognite che ancora permangono sull’attivazione di queste aperture non mi permettono di potervi dare un numero anche approssimativo dei bambini che potranno entrare alla Peratoner sia giugno che a settembre.

Tanti altri sono i problemi che dobbiamo risolvere; quali saranno gli orari di apertura e chiusura della scuola, quali e quante fasce d’orario saranno attivate all’interno di questi orari, come sarà organizzata la copertura di questi orari da parte del corpo insegnante e non insegnante, come e in cosa cambierà l’organizzazione nelle sezioni e negli spazi aperti ecc.

Come potete vedere i problemi da risolvere sono tanti e questo porta a dover rivedere tutto quanto riguarda la didattica di scuola e adattarla alle nuove esigenze, ma anche su questo purtroppo non posso darvi ulteriori notizie, appena sarà possibile ci ritroveremo ente, coordinatore e personale per definire una didattica che possa servire per questo periodo che ci auguriamo sia breve.

Vorremmo poter fare di più per tutti voi e in particolare per i vostri figli, ma questo sarà possibile solo dopo che questa pandemia sarà debellata o messa in sicurezza, per ora cerchiamo di risolvere i problemi attuali che come avrete visto sono molteplici.

Voi potete aiutarci restituendo entro il 5 giugno 2020 la domanda d’interesse che troverete in allegato e sul sito della scuola, questo ci chiarirà i vostri bisogni e con queste indicazioni potremo programmare quanto dovrebbe essere messo in atto per soddisfare le Vostre richieste.

 Un cordiale saluto.

Per la Scuola Materna M. Peratoner

                                                                                                                                          Il Presidente

                                                                                                                                            Augusto Calzà

Mori 02/06/2020

Nelle pagine seguenti  la lettera accompagnatoria della domanda da restituire entro il 5 giugno 2020

La Giunta provinciale è orientata per la ripresa del servizio di scuola dell’infanzia a partire dall’8 giugno 2020 e comunque entro il termine massimo del decimo giorno successivo. La durata dell’a.s. 2019-2020 sarà prorogata fino al 31 luglio 2020 (per le scuole a calendario particolare e turistico il calendario non subisce variazioni).

Qualora interessate alla frequenza del periodo conclusivo dell’a.s. 2019-2020 ed impegnandosi alla frequenza in ragione dei posti disponibili, le famiglie/genitori dei bambini già iscritti e ammessi all’a.s. 2019-2020, possono presentare domanda di ripresa dell’attività della scuola dell’infanzia dal 3 al 5 giugno 2020.

La domanda di interesse dovrà essere presentata con qualsiasi modalità (elettronica, fax, ecc.) all’Ente gestore della scuola dell’infanzia equiparata, utilizzando esclusivamente il modulo allegato alla presente e scaricabile anche dal sito www.fpsm.tn.it.

I criteri di precedenza alla frequenza sono i seguenti (le catego/rie sono ordinate in modo decrescente, ogni categoria ha precedenza sulla successiva):

  1. bambini per i quali è stato attivato un Progetto educativo individualizzato (precedenza attivata d’ufficio, in base ai dati in possesso dell’Ente gestore).
  2. Genitori entrambi lavoratori* nel settore privato o unica figura di genitore presente nella famiglia lavoratore* nel settore privato.
  3. Almeno un genitore lavoratore* del settore sanitario pubblico e delle RSA appartenente alle seguenti categorie: medici, infermieri, tecnici di laboratorio biomedico, tecnici di radiologia medica e operatori socio-sanitari.
  4. Almeno un genitore lavoratore* dei comparti pubblici sicurezza, difesa e soccorso.
  5. Almeno un genitore impegnato al lavoro nei mesi estivi nei settori educazione e istruzione.
  6. Per famiglie non rientranti nelle categorie precedenti, costituisce ordine decrescente di priorità la numerosità di figli componenti il nucleo familiare nella fascia 0/14 anni.

Nel caso di parità di situazioni ha rilevanza la maggiore anzianità anagrafica del bambino iscritto alla scuola dell’infanzia.

* la precedenza è attivabile se il lavoratore/la lavoratrice – in base a quanto a diretta conoscenza alla data della domanda – sarà effettivamente occupato/a nei mesi di giugno e luglio 2020

Le famiglie che già usufruivano del Servizio di trasporto per l’a.s. 2019/2020 ed ancora interessate a tale servizio dovranno dichiararlo nella domanda di interesse.