Le regole del poliziotto GIGIOTTO


SEZIONE TULIPANI  – Insegnanti Margit e Martina –

Anno scolastico 2016-2017

Come negli anni precedenti, prosegue il lavoro sul “negoziare e trovare strategie per gestire le relazioni”, cioè coinvolgere i bambini in un percorso che possa stimolarli al confronto e alla discussione e negoziazione di idee e modalità per trovare strategie funzionali al benessere del gruppo.

Nelle prime settimane di scuola è importante sempre e per tutti, bambini e insegnanti, darsi il tempo per ri-allaciare rapporti tra chi si conosce già e gettare le basi per tessere nuove relazioni con i nuovi arrivati, siano essi bambini o insegnanti. Infatti, l’avvio del nuovo anno scolastico ha portato con sé delle “novità”: nuovi bambini (oltre ai piccoli anche un bambino grande e una bambina media provenienti da altre scuole), una nuova insegnante proveniente da un’altra sezione e un nuovo spazio-aula, visto il trasloco effettuato a giugno.

Dai commenti e dalle riflessioni spontanee dei bambini (“non ho più posto per montare il trenino”, “la casetta è tutta aperta, senza le finestre”, “quando giochiamo tutti assieme facciamo tanta confusione…”) abbiamo capito che dovevamo riflettere sul modo migliore di godere dei vari angoli e su come potevamo stare bene fra di noi, riscoprendo e decidendo insieme regole e comportamenti adeguati a uno spazio fisico ridotto rispetto al precedente anno scolastico. Condividere significa anche collaborare, collaborare significa anche prendersi cura dell’altro, soprattutto dei nuovi arrivati.

La lettura del libro “Arcobaleno il pesce più bello di tutti i mari” ha dato modo ai bambini non solo di presentarsi e di capire l’importanza del condividere come condizione necessaria per far parte di un gruppo, ma anche di affrontare le prime esperienze grafico-pittoriche.

Abbiamo poi suddiviso i bambini in due gruppi e, lavorando in separata sede in sezione e nell’aula di intersezione al primo piano, abbiamo affrontato le prime “piccole discussioni” rispetto alle decisioni sulle regole da condividere nei vari angoli.

I bambini sono stati stimolati a porsi domande sul come e sul perché giocare in un determinato modo, formulando ipotesi e soluzioni dentro la “relazione con i compagni”. In piccolo gruppo sono poi stati realizzati i cartelloni con le regole condivise e da condividere con tutta la sezione. “Il decidere insieme” è faticoso e sarà il nostro focus per l’anno scolastico in corso. Per adesso, i bambini hanno deciso che per stare bene insieme non devono litigare, devono rispettare le cose degli altri, devono chiedere prima di prendere ciò che stanno usando gli altri, non devono farsi i dispetti. Per un sereno svolgimento delle discussioni hanno riconosciuto l’importanza di rispettare il proprio turno di parola e di ascoltare e ascoltarsi senza parlare tutti insieme.

Abbiamo intrapreso un cammino che ci porterà sulla strada della condivisione, del decidere insieme e del rispetto reciproco!!!